CSAS – Chi siamo

Il Centro di Studi Africani in Sardegna (CSAS) nasce nel 2005 con  l’obiettivo principale di promuovere la diffusione della conoscenza della storia e della cultura africane per mezzo di:

  • Dell’organizzazione o della partecipazione ad iniziative quali convegni, seminari, tavole rotonde, dibattiti, e promuovendo altresì la ricerca scientifica sulle realtà politico-sociali dei paesi africani, appoggiando progetti di ricerca e collaborando alla gestione di servizi a fini didattici;
  • Dello studio dei flussi migratori;
  • Dell’interscambio Sardegna-Africa nelle varie articolazioni socio-culturali con particolare riguardo alla condizione della donna, all’educazione e all’istruzione, alle diverse forme dei processi di democratizzazione.

Il CSAS, fondato nel 2005 grazie all’iniziativa di Bianca Carcangiu, docente di Storia e istituzioni dell’Africa presso la facoltà di Scienze Politiche di Cagliari e attuale Presidente del Centro, si giova dell’esperienza maturata dai suoi collaboratori all’interno della facoltà di Scienze Politiche, e della ricca biblioteca, tra le poche in Italia, per gli studi africanistici e asiatistici.

Il CSAS si pone come ideale continuatore della lunga attività didattica e scientifica di cui è stato centro motore, per quarant’anni circa, l’ex Istituto di Studi Africani e Orientali presso la Facoltà di Scienze Politiche di Cagliari.

Forti di tale ricco passato, i soci fondatori, traendo da esso incoraggiamento e sollecitudine, si propongono di portare avanti un discorso ed un’opera di approfondimento e di studio che possa essere di ausilio alla conoscenza di realtà complesse e difficili da comprendere.

Dal 2011 il CSAS ha ottenuto lo status di ONLUS ed è iscritto al registro delle associazioni di volontariato della Regione Autonoma della Sardegna.

Annunci